Nine Leaves è una microdistilleria situata nella prefettura di Shiga, non lontano da Kyoto, in Giappone dove si distilla uno dei rum più buoni del mondo il rum Nine Leaves Encrypted.

Degustazione rum Nine Leaves Japan
Degustazione rum Nine Leaves Japan

Nel 2016 durante un nostro viaggio alla scoperta dei distillatori di whisky giapponesi, ci siamo imbattuti in una piccola ma meravigliosa realtà.

Avevamo già sentito parlare della micro distilleria Nine Leaves una piccolissima distilleria forse la più piccola del mondo, condotta da un solo appassionato che produceva un rum speciale… Con un metodo speciale, con un alambicco speciale e poi lo invecchiava in botti prese qua e la in Europa.

Così sotto il caldo sole d’Agosto ci siamo messi in viaggio con la nostra microcar giapponese  direzione Shinga.

Dopo un lento viaggio sulle autostrade giapponesi siamo arrivati nel mezzo della foresta che circonda le montagne del lago Biwa…  ed abbiamo cercato la distilleria, l’aria era fresca e si sentiva solo il rumore dell’acqua di un ruscello e le libellule che volavano.

Dopo poco ecco arrivare Yoshiharu Takeuchi.

Subito Takeuchi ci porta verso un spiazzo da dove si vede l’apertura di una miniera … una miniera abbandonata… e ci spiega da dove arriva la materia prima più importante per la distilleria: l‘acqua.

Il suo fondatore Yoshiharu Takeuchi, nel 2013 ha individuato una riva del lago Biwa come sede ideale per l’inizio di questa avventura.

La ragione sta nel fatto che l’acqua del lago è fortemente mineralizzata, infatti giace su pietre magmatiche e su una vecchia cava di anortite, una roccia calcarea di cui è ricca quell’area del Paese.

Proprio dalla cava dismessa di anortite viene prelevata l’acqua, essenziale per tutto il ciclo di produzione del rum, dalla fermentazione alla distillazione.

Da amante di whisky di malto, Takeuchi ha cercato di ricalcare il processo artigianale di produzione di whisky nella creazione del suo rum.

Facendosi aiutare da una nota casa scozzese nella scelta dell’alambicco ed apprendendo le tecniche di distillazione della distilleria Chichibu,

alambicchi pot still distilleria Nine leave
alambicchi pot still distilleria Nine leave

famosa per i malti Ichiro’s, Takeuchi ha creato la distilleria Nine Leave ed avviato la produzione.

Ma non si può parlare di produzione di distillati ma di ricerca della perfezione nel distillare il rum.

Nella sua distilleria ci sono due bellissimi alambicchi in rame e due fasi di distillazione.

Takeuchi si destreggia tra le manopole degli alambicchi come un maestro e tra una sigaretta e l’altra taglia la testa, taglia la coda e seleziona il miglior distillato.

Visto tra i suoi alambicchi sembra un funambolo …. eppure se si pensa che fa tutto da solo si comprende la sua bravura, la sua passione e la sua genialità.

Nine Leaves utilizza un meraviglioso alambicco potstill per distillare il fermentato dello zucchero…. non la classica melassa !!

Trovata l’acqua, Takeuchi ha cercato la canna da zucchero.

zucchero dark demerara
miscelazione zucchero per creare il liquor da fermentare

L’ha incontrata sull’isola di Okinawa, dove questa rappresenta la seconda fonte economica dopo il turismo.

Qui Nine Leaves compra il Muscovado (“Kokotou” in giapponese, letteralmente “zucchero nero”) che utilizza come materia prima.

Il Dark Mouscovado è uno zucchero particolare molto forte, dove ancora la melassa non è stata separata dai cristalli di zucchero.

Per questo il dark mouscovado è carico di minerali e proteine e si presenta scuro.

Artigianalmente Takeuchi lo miscela con l’acqua calda che estrae dalla vecchia miniera anch’essa carica di minerali. Il liquor che ne nasce è scuro, denso, profumatissimo.

Yoshiharu Takeuchi
Yoshiharu Takeuchi

Dopo la fermentazione dello zucchero Muscovado diluito in acqua, il tutto viene distillato una prima volta in un robusto alambicco discontinuo di rame, con una larga corcubita ed un grande deflemmatore, dove vengono estratti cuore e code.

La seconda distillazione viene fatta invece in un secondo alambicco di rame, con il deflemmatore ed il collo di cigno più alti e fini.

E’ qui che avviene il taglio delle code e la definizione del profilo aromatico.

Lì dove distillato il rum Nine Leaves viene invecchiato, il distillato riposa in botti di rovere francese o americano, anche se Yoshiharu stà sperimentando invecchiamenti in botti che hanno contenuto pregiati vini francesi ed italiani.

botti rum distilleria nine leaves

Alla fine del processo viene aggiunta l’acqua filtrata e purificata fino a portare la concentrazione alcoolica a 48%. poi il prezioso distillato viene imbottigliato, etichettato e numerato dallo stesso Takeuchi.

Tutto fatto a mano!  Takeuchi mi ricorda grandi distillatori italiani come Levi e Capovilla, maestri artigiani, artisti dell’arte di distillare.

I rum Nine Leaves.

Il rum Nine Leaves Almost Spring cabernet sauvignon cask è la prima release di questa sperimentazione, dell’invecchiamento del rum in botti di cabernet sauvignon che regalano al distillato morbidezza ed avvolgenza.

Il rum Nine Leaves Angel’s Half si presenta avvolgente e intenso, questa versione rum culto Giapponese è caratterizzato da un gusto deciso, agrumi, uvetta, noci, frutta secca, datteri e note di vaniglia.

Il rum Nine Leaves Encrypted è l’ultimo natosi presenta morbido e intenso. Encrypted  nasce dalla miscela di più distillati invecchiati in botti diverse.

Una sperimentazione d’invecchiamento in botti che hanno precedentemente contenuto vini liquorosi e vini francesi a cui Takeuchi tiene moltoRimane un segreto la miscela di rum che lo compongono ma una delizia!

degustazione rum Nine Leaves
degustazione rum Nine Leaves Angel’s half
Nine Leaves distillery Autografo
Nine Leaves distillery Autografo