Contrabbandare whisky nel diciottesimo secolo era normale e i contrabbandieri scozzesi si inventavano soluzioni interessanti…. come nascondere le bottiglie di whisky in un libro..

logo distilleria Arran con aquile
logo distilleria Arran con aquile

Serie Arran The Smugglers , i contrabbandieri dell’epoca del proibizionismo, rende omaggio alla ricca storia della distillazione illecita di Arran nei secoli diciottesimo e diciannovesimo.

La distilleria di Arran è sita sull’omonima isola scozzese, nel centro di Lochranza.

La decisione di aprirla avvenne nel 1994, ad opera di Harold Currie, ex-direttore presso Chivas Brothers Ltd ma l’apertura avvenne solo nel 1995 a causa dello stop dei lavori per un motivo alquanto singolare: nei pressi del sito scelto per la costruzione, due aquile reali fecero il proprio nido. Essendo le aquile reali una specie protetta, la costruzione fu momentaneamente interrotta.

Terminata la costruzione della distilleria nel 1995  venne deciso di apporre sull’emblema della distilleria Arran le suddette aquile.

Sull’isola scozzese di  Arran, esistevano oltre 50 distillerie illegali, i cui distillatori si celavano argutamente dagli esattori.

Oggi, esiste solo la distilleria Arran, perfettamente legale.

I libri con il segreto

Libri distilleria Arran con scomparto segreto
Libri Arran con scomparto segreto

 

Come nei tempi del contrabbando di whisky la serie Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament  è composta di 3 volumi, tre libri con tre colori diversi decorati in oro.

Infatti come in un film questa la bellissima bottiglia di whisky Arran si cela all’interno di un libro prezioso, con una copertina finemente lavorata.

La limited edition Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament  è composta da 3 edizioni che si sono susseguite nel tempo.

 

 

La copertina del libro riprende l’etichetta della bottiglia:

 Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament  è un edizione limitata di 8.700 bottiglie in tutto il mondo, ciò ha contribuito a rendere questo imbottigliamento facile preda dei collezionisti di tutto il mondo.

Il whisky Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament è imbottigliato a Natural Cask Strength.

Non filtrato a freddo non sonostati usati coloranti artificiali, il che lo rende persistente ed unico, eccezionale!

Nel blend del whisky Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament ci sono dei rilasci unici, tra cui il classico Arran Malt non torbato  in combinazione con whisky Arran fortemente torbato prodotto da malto di media durezza.

Il whisky Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament include alcuni dei whisky Arran fortemente torbati come Arran Malt a 50ppm e Arran malto pienamente maturata a Port Pipes.

Note di degustazione:

  • COLORE: ruggine come gli anelli delle vecchie botti di whisky.
  • NASO: Note floreali portare con eleganza, la dolcezza in forma di torta Madeira fresco con un untuosità marittima.
  • PALATO: Prugne sugose, condite con pepe bianco. Note fumo di legno di pino appena segato. Al palato si sviluppa come uve bianche tanniche per subito essere sostituite da note di biscotti e una raffica di zenzero.
  • FINITURA: Il sapore di albicocche secche svanisce per essere sostituito da note salate, nel finale note marittime prendono il sopravvento.

Whisky Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament è ricco palato,  decisamente potente, con spezie del legno, punta di rabarbaro e una torba che ricorda non poco quella di un Lagavulin a causa della dolcezza di fondo.

Intendiamoci, è una dolcezza “mitigata”, non è assolutamente un whisky ruffiano, indi l’esempio del Lagavulin.

La torba, a tratti, sembra potente come quella di un Ardbeg ma permane delicata come quella di Lagavulin.

Vi dirò: un buon whisky!

Whisky Arran “The Illicit Stills” Smugglers’ Series No Age Statament  è da abbinare a sigari come Cohiba magicos oppure a Pit Bull Carlitos.