Breve corso per ricaricare uno Zippo e analizzare tutti gli accessori che servono per la manutenzione ed il buon funzionamento dell’accendino.

L’accendino Zippo, l’accendino a liquido combustibile per eccellenza.

Sono molte le domande che ci fate relativamente alla manutenzione e ricarica questo accendino dal funzionamento semplicissimo ma che utilizza il liquido combustibile.

Ecco le fasi per una corretta ricarica dello Zippo.

Il miglior luogo per ricaricare uno Zippo è sul lavabo, che è facile da pulire.

1 ) Compra una bomboletta di liquido combustibile originale.

Puoi acquistarne una di qualsiasi marca, purché non si tratti di un liquido destinato ad accendere il carbone o il barbecue o addirittura benzina. La benzina esplode ed è pericolosissima !!! Non usatela mai!

  • Il liquido per accendini puoi comprarlo in tabaccheria. Se vuoi essere certo di acquistarne uno di ottima qualità, puoi comprare quelli della stessa marca dell’accendino, Zippo o Imco.

2) Apri il coperchio dello Zippo ed estrai la parte interna.

Reggi con fermezza i due lati della ruota dentata con due dita. Sostieni leggermente la parte inferiore dell’accendino con l’altra mano e tira la parte metallica interna per liberarla della custodia esterna.

  • La ruota dentata è quella che ruoti col pollice per creare la fiamma.
  • La cassa metallica interna dovrebbe uscire con una certa facilità, ma se non hai mai tolto l’interno dalla custodia dovrai tirare un po’.
  • Se non esce facilmente, bagna leggermente con il liquido combustibile la parte interna in corrispondenza di dove deve scorrere.
  • Fai attenzione a non rompere la ruota dentata o il tappo quando tiri l’accendino per rimuoverlo dalla custodia esterna.
  • Riempire il tuo Zippo può costituire una buona occasione per pulirlo, visto che lo avrai smontato.

3) Verifica lo stoppino.

  • Verifica visivamente lo stoppino nella parte dove si genera la fiamma.
  • Se è consumato o è rimasto solo il filo metallico, è il momento di estrane un poco.
  • Con una pinza afferra il filo metallico e tira leggermente…. si estrarrà un poco di stoppino.
  • Se non esce vuol dire che lo stoppino è finito e và sostituito con uno stoppino nuovo.

4) Gira la cassa metallica interna, per vederne la parte inferiore.

Dovresti vedere la scritta “Lift to Fuel”, “Solleva per Caricare” oppure semplicemente il feltrino di protezione dell’ovatta.

5) Solleva il feltrino con una graffetta, scoprirai uno strato di ovatta.

Ti sarà sufficiente una graffetta semplice, raddrizzata, per sollevare facilmente questa parte.

Verifica che l’ovatta di cotone sia in buono stato e non si sbricioli, altrimenti sostituiscila con dell’ovatta nuova.

6) Apri il beccuccio e premi la bottiglia di liquido combustibile a contatto con il cotone.

  • Premi leggermente la bottiglia di liquido combustibile Zippo  per poter controllare quanto liquido stai immettendo nell’accendino.
  • Non versare troppo gas liquido nel cotone in un’unica volta. Al cotone servono alcuni secondi per assorbire il liquido, se lo versi tutto in una volta, rischi di sporcare tutto.
  • Aspetta 5 secondi e premi nuovamente la bottiglia un paio di volte contro l’ovatta di cotone.
  • Ripeti questo passaggio tutte le volte che occorre, fino a saturarla completamente.

7) Chiudi il protettore di feltro e rimetti la cassa metallica nella custodia esterna.

  • Spingi la parte in metallo verso il basso. Applica una lieve pressione per assicurarti che le due parti si fissino.

8) Lascia che lo Zippo assorba il liquido perfettamente, occorreranno 1 o 2 minuti.

  • Se vuoi con un panno morbido pulisci e lucida lo zippo con il liquido combustibile in eccesso.
  • Lavati le mani intanto, per essere certo che non ti resti del liquido infiammabile sulle dita.

9) Accendi il tuo Zippo.

Se il tuo accendino non sviluppa nessuna fiamma dopo aver provato tre volte generando la scintilla, verifica lo stoppino che sia lungo giusto o in buono stato e aggiungi altro liquido.