Il tabacco invecchia più elegantemente e ogni fumatore di pipa dovrebbe trarre vantaggio… tutti i segreti dell’affinamento dei tabacchi da pipa.

Tutti invecchiamo, io invecchio, i vini invecchiano, la mia pipa invecchia, i miei sigari invecchiano e il mio tabacco da pipa invecchia. Invecchiamo e miglioriamo…

Ma il tabacco invecchia più elegantemente e ogni fumatore di pipa dovrebbe trarre vantaggio da quel processo per raggiungere l’apice di ciò che il fumo di pipa offre.

Storicamente, i frullatori non hanno distrutto molto in ciò che accade al tabacco dopo la stagionatura.

Il Tabacco è stato fabbricato per essere venduto e fumato subito. La cernita, la selezione del tabacco è un fenomeno relativamente nuovo e i vantaggi del tabacco invecchiato sono stati ampiamente notati solo negli ultimi 30 anni circa.

Altri miscelatori hanno senza dubbio notato il processo di invecchiamento del tabacco, ma McClelland Tobacco Company sembra essere stata la prima a utilizzarla veramente per scopi di qualità, conservando lattine Virginia fino a tre anni prima di renderle disponibili ai rivenditori.

Il Millennium di McClelland era un tabacco Virginia dritto progettato per essere invecchiato cinque anni prima dell’apertura nel 2000, e tutte le consegne di Natale Cheer della compagnia sono ben note per le loro caratteristiche di invecchiamento.

L’effetto dell’invecchiamento sul tabacco

L’impatto dell’invecchiamento è unico per il tipo di tabacco da pipa.

Dei diversi tabacchi che compongono le miscele per la pipa abbiamo approfondito nel nostro articolo “I Tabacchi Da Pipa, Categorie E Consigli”

La maggior parte ritiene che gli aromatici non migliorino particolarmente con l’età, anche se i sapori possono sposarsi e diventare più morbidi se il tabacco base ha un buon contenuto di zucchero.

Tuttavia, i tabacchi con un contenuto di zucchero relativamente basso sono tipicamente utilizzati per gli aromatici perché le foglie di qualità superiore non migliorano con l’aggiunta di agenti aromatizzanti (perché è già dolce), ma le foglie di qualità inferiore non lo fanno.

Ciò non significa che non esistano aromi di alta qualità e leggermente aromatizzati, ma è insolito che gli aromi vengano aggiunti a foglie di alta qualità.

Il componente principale è solitamente il nero Cavendish, in cui Virginia e / o Burley sono riscaldati a vapore e impregnati di aromi, quindi il Cavendish nero è più un processo che un tipo di tabacco.

Le miscele inglesi e i Balcan si invecchiano meglio degli aromatici.

Queste miscele contengono foglie orientali o turche, inclusa la Latakia, ma sono piuttosto stabili dopo l’elaborazione e non ci si dovrebbe aspettare un grande miglioramento.

Il Virginia mostrerà il maggior miglioramento durante il processo di invecchiamento.

Una regola fondamentale da ricordare è che maggiore è il contenuto di zucchero della foglia, migliore sarà l’invecchiamento, l’età avanzata!

I tabacchi Burley e Maryland hanno una media di appena lo 0,2 percento di zucchero, mentre i turchi hanno una media di circa il 12 percento, e i virginia stagionati hanno una media di circa il 22 percento.

Il Curring, la stagionatura del tabacco …  fa la differenza

Parte del motivo della disparità di contenuto di zucchero è il modo in cui vengono curati, essicati o fermentati i diversi tabacchi.

Il processo di invecchiamento a cui siamo interessati è fondamentalmente un’estensione del processo d’essicazione dei tabacchi.

Le foglie delle piante accumulano alti livelli di amido per immagazzinare i carboidrati nel corso della loro vita. Quando le foglie iniziano a morire, quegli amidi iniziano a convertirsi in zuccheri.

Il tabacco Burley viene appeso nei fienili per invecchiare lentamente e morire nel corso dei mesi, durante i quali gli amidi si cambiano con gli zuccheri e gli zuccheri alla fine si convertono in anidride carbonica e vengono rilasciati nell’aria.

Il contenuto zuccherino finale di Burley è basso perché il processo di polimerizzazione prende gli amidi attraverso la fase dello zucchero e direttamente alla CO2 senza aggiungere ulteriore zucchero alla foglia.

Per i tabacchi Virginia, il processo chimico è diverso. Non vorremmo il Virginia direttamente dal campo perché è ricco di amidi. La foglia ad alto tasso di amido sarebbe acre e molto dura da fumare.

Nella polimerizzazione, la temperatura nel fienile viene aumentata rapidamente, accelerando la conversione dall’amido in zucchero.

Quindi essiccando il tabacco, e arrestando l’attività enzimatica che convertirà gli zuccheri in CO2.

Senza quella respirazione, il contenuto di zucchero è stabilizzato, spesso al 25% o più. L’indurimento dei fumi riduce gli amidi e aumenta gli zuccheri, con l’obiettivo di stabilizzare la foglia ad alto contenuto di zuccheri.

La magia di una lattina dove si conserva il tabacco da pipa

Dopo la lavorazione, la miscelazione e la stagionatura, anche se le miscele hanno un alto contenuto di zucchero, sono ancora composte da una combinazione di zuccheri e amidi.

Questi amidi continueranno a convertire nella lattina ad un ritmo molto più lento. Il tabacco può continuare a migliorare per decenni, proprio come fa il vino.

Vino e tabacco diventano entrambi più complessi con l’età, sposando aromi, continuando a fermentare a un tasso ridotto.

E come il vino, il tabacco smetterà di invecchiare dopo aver aperto il contenitore perché riprende la respirazione.

O meglio il tabacco, come il vino e come tutti gli alimenti continuerà ad evolversi. Per questo consigliamo di conservare il tabacco nelle lattine o in appositi vasi muniti di umidificatore magari un piccolo Boveda.

La conservazione delle miscele di tabacchi da pipa avviene con le stesse modalità della conservazione dei sigari e come tale, per affinare un tabacco da pipa bisognerà munirsi di umidificatore e igrometro.

Il tabacco mantenuto alla giusta umidità continua il suo affinamento ed evolve la paletta gustativa di sapori ed aromi.

Le foglie di tabacco hanno piccole strutture simili a peli che producono terpeni, che sono composti responsabili dell’aroma. I terpeni diversi includono mentolo e pino.

I terpeni producono duvatrienediols, che sono i composti responsabili del sapore unico e delle caratteristiche aromatiche del tabacco.

Ciò che riconosciamo come tabacco quando annusiamo l’aria è identificabile in parte a causa della rottura dei duvatrienediols. Questa ripartizione offre più sapore e più aroma e continua anno dopo anno.

Quando le proteine, come gli aminoacidi, si disgregano, lasciano gli acidi grassi a catena corta, che sono composti aromatici significativi.

Questi acidi grassi producono composti chetonici che interagiscono ulteriormente e producono la reazione di Maillard.

La reazione di Maillard è molto importante ed agisce nel momento in cui si accende il tabacco nella pipa!

È una reazione chimica che produce un composto amodorico che si trova nel cibo e migliora il sapore. Produce anche pirazina, che è associata con aromi come popcorn.

La pirazina è ciò a cui gli esseri umani sono fisiologicamente sensibilizzati per percepire l’odore e il sapore, e ci vogliono solo pochi minuti per avere un effetto profondo.

Man mano che le età del tabacco e i carboidrati vengono convertiti allo zucchero, si verificano anche altre reazioni che generano ulteriori reazioni di Maillard.

La nicotina, gli amminoacidi e i polimeri organici chiamati lignina reagiscono con gli zuccheri e altri composti per ulteriori reazioni di Maillard, migliorando ulteriormente il sapore.

Questo è quello che sta succedendo nei tuoi barattoli mentre rimangono immobili sugli scaffali per anni, e vale la pena aspettare.

Il mio tabacco preferito è una miscela Virginia / Perique, e non lo fumo finché non ha maturato il gusto almeno due anni, e preferibilmente cinque, perché dopo questo processo è un tabacco diverso.

Non mi piace nemmeno prima che sia invecchiato. La prima volta che ne ho comprato un barattolo, l’ho buttato nel dimenticatoio. Ma la versione invecchiata è sublime.

Se ti piace Virginia, dovresti prendere in considerazione l’idea di metterne via per il futuro.

Diventeranno più preziosi e il profilo del gusto continuerà a migliorare.

Il tabacco invecchiato è più dolce e più dolce; i sapori sono più profondi, più sposati, più morbidi e il potenziale per mordere la lingua è ridotto.

Il periodo di preparazione dei vini richiede tempo, ma è altrimenti gratuito, e i miglioramenti intrinseci saranno gratificanti ed entusiasmanti.

I sigari, i tabacchi da pipa e i prodotti generi di monopolio non sono vendibili on-line ma potrai acquistarli presso la Tabaccheria Toto13 a Parabiago.
Non si intende sponsorizzare alcuna casa produttrice ed alcun marchio.

Si ricorda inoltre che secondo l’articolo 46 L.29/12/1990 Il fumo nuoce gravemente alla salute.

Per informazioni: contact@tabaccheriatoto13.com oppure 0331554128